Festa della Toscana - 30 novembre 2019 - Corteo dei Gonfaloni

Cambio della Guardia

La Festa della Toscana, evento ricompreso nelle Feste e Tradizioni Popolari Fiorentine ufficiali del Comune di Firenze, è la solenne occasione per meditare sulle radici di pace e di giustizia del popolo toscano, per coltivare la memoria della sua storia, per attingere alla tradizione di diritti e di civiltà che a Firenze e nella Regione Toscana hanno trovato forte radicamento e convinta affermazione, per consegnare alle future generazioni il patrimonio di valori civili e spirituali che rappresentano la sua originale identità, passo che è principale argomentazione della legge istitutrice della Festa della Toscana del 21 giugno 2001 n. 26.

 

Il Comune di Firenze con la collaborazione della Società di San Giovanni Battista onlus di Firenze e il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina e del Calcio Storico Fiorentino, a partire dal 30 novembre 2019, organizza per questa occasione un Corteo dei Gonfaloni istituzionali dei Comuni e delle Province e il Gonfalone della Regione Toscana che percorrerà le strade cittadine in memoria dell’abolizione della pena di morte avvenuta con la pubblicazione della legge penale del 30 novembre del 1786 voluta dal granduca di Toscana Pietro Leopoldo, primo esempio nel mondo a decretare la fine della pena capitale.

 

La Società di San Giovanni Battista, erede dell’Opera di San Giovanni che dal 1157 nell’Arte di Calimala, costituita con “rescritto” del 29 gennaio 1796 dal Granduca Ferdinando III di Toscana, curava le manifestazioni in onore del Patrono di Firenze, proponendo la conservazione e il ripristino delle nostre Feste e Tradizioni più importanti, ha coinvolto in questo corteo anche i gonfaloni dei gruppi storici della Toscana e i Labari delle Associazioni d’Arma che concluderanno il corteo istituzionale.

 

La prima edizione di questa nuova manifestazione commemorativa si è svolta con successo secondo il seguente programma:

 

ore 14:00 - Il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina è partito dal Palagio di Parte Guelfa per raggiungere Palazzo Medici Riccardi luogo del ritrovo di tutti i Gonfaloni;

 

ore 14:40 - Il Corteo dei Gonfaloni, con in testa quelli del Comune di Firenze, della Regione Toscana e della Società di San Giovanni Battista, con il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina, seguiti da tutti i Gonfaloni istituzionali, da quelli dei Gruppi Storici aderenti e delle Associazioni d’Arma, percorrendo via Martelli, piazza Duomo e via Calzaiuoli hanno raggiunto piazza della Signoria;

 

ore 15:00 - Sull’Arengario di Palazzo Vecchio, dopo il saluto da parte del Capitano di Guardia del Distretto e del Contado del Corteo Storico di Firenze, sono stati effettuati i saluti istituzionali e ricordato l’editto descritto sulla lapide posta nel cortile della Dogana di Palazzo Vecchio sull’abolizione della pena di morte.